San Francisco

Un “cable car” di San Francisco contiene 60 passeggeri. Questo blog è stato visto circa 1.200 volte nel 2014. Se fosse un cable car, ci vorrebbero circa 20 viaggi per trasportare altrettante persone.

Comincia così il resoconto del 2014, il primo anno compiuto da questo Blog.

E allora… Tanti auguri a voi! Certo, non a me, io non ho fatto altro che esprimere i miei pensieri, farvi specchiare nelle mie riflessioni.

Auguri a voi, i cosiddetti pochi ma buoni, lettori silenziosi che hanno curiosamente visitato questa mia raccolta di deliri compositivi.

Auguri a tutte le persone che, come me, pensano che tutto torna. Non sempre, e se avete letto il precedente post, sapete il perché di questa mia affermazione, ma il più delle volte, inspiegabilmente o no, TUTTO TORNA.

E mi riempie il cuore sapere che alcuni di voi tornino qui ad assistere ai progressi della mia vena di scrittrice, a vedere se questa vena soffra o meno di pressione alta ogni tanto, facendo risultare alcuni dei miei sfoghi un po’ più “tonici” degli altri.

Molti di questi parlano di me, ma tanti cercano di avere un dialogo con chi li legge, tentano un contatto, una risposta, esplicita o meno, a quello che esprimono.

Questo che segue altro non è che un resoconto di numeri… ma voglio che sappiate che, per me, non sono numeri.

Sono persone.

Siete voi.

Perciò Grazie.

Ecco un estratto:

Un “cable car” di San Francisco contiene 60 passeggeri. Questo blog è stato visto circa 1.200 volte nel 2014. Se fosse un cable car, ci vorrebbero circa 20 viaggi per trasportare altrettante persone.

Clicca qui per vedere il rapporto completo.