Lucetta Dominijanni, classe 1992.

Nata in Campania e cresciuta tra Marche e Umbria, sono l’ultima di cinque figli.

In famiglia si è sempre coltivata l’arte, che fosse espressa attraverso la scrittura, la musica o la pittura.

Ho provato a dipingere e anche ad imparare a suonare uno strumento, ma non ho mai avuto tanta attrazione quanta ne ho per la scrittura.

Dalle filastrocche in rima per la Festa della Mamma alle poesie introspettive composte durante l’adolescenza, non mi sono mai separata dal foglio bianco – cartaceo e, anni più tardi, digitale.

Non ho la presunzione di diventare una scrittrice famosa, anzi, partecipavo ai concorsi letterari solo per avere l’occasione di migliorarmi, e far valutare il mio lavoro da persone che non fossero mia madre (secondo la quale, come tutte le madri, tutto ciò che fanno i figli è oro colato!) o altri familiari e amici.

Ho conseguito il Diploma di Maturità Classica nel 2011; lo stesso anno mi sono iscritta alla Facoltà di Lingue e Letterature Straniere di Pisa, frequentando i tre anni di corso senza voler conseguire la Laurea.

I motivi sono molti, troppi per scriverli in una biografia che sicuramente molti decideranno di non leggere, quindi mi fermo qui col raccontarmi.

Preferisco che sia questo blog a parlare di me.

Se volete sapere chi sono, non vi resta che sfogliarne le pagine… virtuali.