San ValentiNO

Ecco una cosa di cui, miei cari lettori, rimarrete stupiti: io, patologicamente romantica, ho una viscerale avversione per la festa “degli innamorati”. 

No, non sono impazzita, credo ancora nell’esistenza del mio Caro Amore, ma – che il Web mi sia da testimone – non sopporto il San Valentino.

In questo caso, come in pochi altri, tendo a simpatizzare con l’uomo, lo sventurato della situazione che, volente o nolente, a fine serata sarà più povero, più esasperato e – ahimè, a volte – più single.

Puoi, comunque valutare due opzioni.

OPZIONE 1: Ingegnarti per creare il San Valentino Perfetto.

Il risultato è il più delle volte deludente e causa di litigi apocalittici. Mi riferisco a te, uomo,  che devi scarrozzare il tuo migliore amico da una parte all’altra dell’Universo per trovare un regalo che si addica ai criptici gusti della tua passabile compagna; e tu, ti presti disattendere le fiduciose aspettative del tuo davvero-poco-sentimentale compagno, che si è sbattuto per trovare un regalo che non ti piacerà, al 90%.

Scenario: cena con menù fisso. Tipico per far risparmiare i ristoratori e spennare le malcapitate coppiette. Menù, ripeto, fisso, del quale metà delle portate è di discutibile apprezzamento e discutibile prezzo, rischiando di risultare tirchio, o di uscirne con lo stomaco pesante e la voglia di startene a casa, nel TUO letto con la borsa d’acqua calda sullo stomaco…

menu-san-valentino-2014-miravalle

Se c’è tempo, fra il contorno e il dessert, ecco un’accesa discussione di lei sul voler sapere se in quel posticino tanto carino e romantico, ci hai portato anche la tua ex. Inutile che ti sprechi in parole. Anche se non l’hai fatto, lei non ci crederà.

Il caso: la necessità di organizzare un festeggiamento: è davvero una necessità? Non potete farne a meno? Per carità, seguire un trend è a vostra discrezione, ma non vi pare che sia una occasione come un’altra di stare insieme?

OPZIONE 2: Far decidere lei. Perdi comunque, ma con poco scarto. Sì, perché se le dici “decidi tu”, lei penserà che non hai iniziativa. Effettivamente non ce l’hai, ma meglio dello scenario 1…. almeno se qualcosa va storto, non sarà colpa tua. O forse sì.

Use-your-smartphone-to-set-the-mood-with-a-romantic-music-playlist

Scenario: lei decide per un posto molto chic, dove è stata anche la sua migliore amica con suo marito.

 

Da qui, un’accesa discussione di lei sul fatto che ancora non sei pronto per il grande passo.

Il caso: il bisogno di non sentirti contraddire tutta la serata per la pessima scelta di ristorante, location, menù, regalo.

In entrambe le situazioni, caro amico mio, sei fregato. Ma vorrei consolarti dicendoti che non c’è bisogno che tu faccia i salti mortali. Non è essenziale che tu ricordi di amarla solo a San Valentino.

Ecco perché per me… San Valenti-è-NO. 

No. Non mi piego agli standard di donna famelica di approvazione da parte del proprio partner, chicchessia. Immagino che anche nelle coppie di fatto possano accadere le stesse cose, ma parlo per esperienza personale, in questo momento.

Donne: non capite quanto, stare dietro alle mode e alle feste pre-impostate, possa nuocere alle nostre relazioni?

Eh, noi ce lo aspettiamo, il gesto romantico da film strappalacrime, con battute che manco le citazioni dei Baci Perugina.

E fidatevi, c’è un motivo per cui i suddetti, in principio, si chiamavano “Cazzotti”!!!!

foto-cazzotto-perugina1

Perché l’ Amore è un pugno nello stomaco, altro che farfalle. E non c’è San Valentino che tenga, quando si parla di sentirsi DAVVERO amati.

Dovremmo solo ricordare più spesso che non serve un giorno mondialmente riconosciuto per aver modo di dimostrare alla persona che amiamo quanto la amiamo.

Per questo io, ogni anno, boicotto il San Valentino. Single o non. Innamorata o meno.

Quest’anno non ho programmi. Non mi aspetto nulla. Forse sì, ma non da altri… Mi aspetto di essere semplicemente una persona migliore rispetto allo scorso 14 Febbraio. Di aver imparato che l’Amore non smette mai di darci lezioni, dure da digerire il più delle volte.

E se tu, lettore o lettrice, non hai nessuno con cui passare romanticamente questa festa, allarga le tue prospettive: ché l’amore non è solo quello da un partner ad un altro. É la tua famiglia, i tuoi migliori amici, il tuo cane o gatto.

Tutto quello che ti circonda è Amore. Festeggia col mondo.

TUTTO TORNA.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...